Orte

Dipartimento di Economia e Management

Il Dipartimento di Economia e Management dell'Università di Trento è situato nelle immediate vicinanze del centro storico e del Duomo di Trento. La Sala conferenze, utilizzata generalmente per convegni ed eventi della facoltà ma anche dell'ateneo, dispone di 91 posti, di cabina per la traduzione simultanea e sala regia, di impianti audio video, telecamere a circuito chiuso e per videoconferenza, collegamenti telefonici e Internet. Nel cortile della Facoltà vengono generalmente organizzati, durante i mesi estivi, rassegne cinematografiche, concerti e altri spettacoli culturali. Possibilità di accedere al Dipartimento di Economia e Management da via Rosmini con piattaforma (105x143 cm, porta 80 cm); il giardino esterno regolarmente pavimentato. Presenza di rampe con pendenza variabile da un minimo del 7,5% ad un massimo del 10%, per lunghezze da 74 cm ai 1000 cm. A piano terra vicino all'ingresso indicato: reception (bancone alto 115 cm) e sportello bancomat (alto 125 cm). La sala Conferenze che si trova a piano terra è accessibile, il palco è raggiungibile con scivolo lungo 135 cm e con pendenza del 25,3%. Sala Soppalco raggiungibile con servoscala (85x80 portata 130 kg). Tutti i piani sono raggiungibili e tutte le aule sono accessibili; alcune sono gradinate con possibilità di sosta nella prima fila o nella parte alta della platea. Nei servizi igienici attrezzati indicati i maniglioni di sostegno si trovano su entrambi i lati del wc (alto 50 cm). I parcheggi riservati a persone con disabilità si trovano in via Inama, altri 3 stalli nel parcheggio interrato.

Adresse

via Inama 5, I-38122 Trento

46.0662709 11.11765109999999

Ereignis

31 10:00

Globalizzazione

introduce Mauro Caselli Diverse ondate di globalizzazione, intesa come intensificazione degli scambi commerciali, demografici, e culturali tra aree molto distanti, si sono manifestate nella storia. La penultima, tra la fine del XIX secolo e i...
31 14:30

Cosa possiamo imparare dalle grandi migrazioni del secolo scorso

introduce Nunzia Penelope Agli inizi del XX secolo la forza lavoro degli Stati Uniti aumentò del 25%. Gli immigrati portavano prosperità ma venivano accolti con diffidenza se non ostilità dalle comunità locali per via delle diversità culturali....
31 18:00

Brexit, immigrazione e mercato del lavoro

introduce Roberta Carlini L’immigrazione è stata un fattore chiave alla base dell’esito del referendum su Brexit nel 2016. Eppure la maggior parte degli studi sul mercato del lavoro non trova effetti negativi dell’immigrazione su salari e livelli...
01 10:00

Popolo / Populismo

introduce Emanuele Massetti Lo spettro del populismo attraversa il mondo occidentale generando paure e preoccupazioni proporzionali ai vasti consensi che raccoglie. Perché questo accade ora e in questa parte del mondo? È una sfortunata...
01 15:00

Identità dell’Euregio in cucina

a cura del Dipartimento di Psicologia e Neuroscienze e del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento coordina Giovanna A. Massari intervengono Giovanna Degli Avancini, Alessandro Luigini, Massimo Montanari Possono...
01 17:00

Nuove forme di rappresentanza: città a confronto

a cura dell’Associazione Nazionale dei Direttori Generali degli Enti Locali - ANDIGEL coordina Carlo Mochi Sismondi intervengono Michele Bertola, Marco Giorgi, Chiara Morandini Confronto di esperienze, fra tre diverse città, su globalizzazione e...
02 10:00

Sovranità

introduce Louisa Parks Uno Stato è sovrano se è indipendente e il suo territorio inviolabile. La sua sovranità è però condizionata da accordi e organismi internazionali. Il sovranismo rifiuta questo condizionamento, respingendone la logica...
02 15:00

Tertium (non) datur: l'alternativa cooperativa

a cura di EURICSE coordina Simone Casalini intervengono Carlo Borzaga, Giancarlo Provasi, Marianella Sclavi Se il keynesismo ha segnato il governo dello stato sul mercato e il neoliberismo l’assoggettamento dello Stato ai principi del mercato, è...